Salta al contenuto principale
Digital-World-Time-Machine-e-il-processo-di-digitalizzazione-di-massa

Digital World - Time Machine e il processo di digitalizzazione di massa

Time Machine e il processo di digitalizzazione di massa.

Trascrizione dell’audio

Una delle sfide più grandi del progetto Venice Time Machine è la digitalizzazione di massa di milioni di documenti. Per risolverla sono stati realizzati due centri di digitalizzazione, uno in Archivio di Stato e uno in Fondazione Cini. In questi due centri sono stati realizzati due processi di scansione di massa: da un lato con la scansione di documenti d’archivio e dall’altro, all’interno della Fondazione Cini, con la realizzazione di uno scanner sperimentale, un prototipo per la scansione delle fotografie.

Qui siamo all’interno della Fototeca di Storia dell’Arte della Fondazione Cini, dove sono conservate un milione di fotografie della storia di Venezia. Queste sono oggetto della digitalizzazione del progetto Venice Time Machine.

In 12 mesi abbiamo digitalizzato circa 700.000 immagini, seguendo un processo e una pipeline guidata che parte dall’indicizzazione del documento d'archivio tramite un codice a barre e giunge fino ad una movimentazione verso lo scanner, dove vengono digitalizzate immagini, e ad un successivo ritorno dell'immagine all'interno dell'archivio. La pipeline prosegue poi presso il centro di digitalizzazione dati e di elaborazione del Politecnico di Losanna, che elabora ed estrae informazioni da questi dati e li rende disponibili nelle banche dati per una successiva elaborazione. Sempre all'interno di centri di digitalizzazione, degli operatori specializzati fanno poi una validazione dei contenuti estratti, che risulta essere funzionale all'istruzione dei sistemi di Deep Learning, che vengono utilizzati per la lettura automatica dei documenti.